Chi ha visto Nebras?

Nell’ultimo numero de l’Espresso ho letto di lei, di Nebras.

Che cosa hanno visto gli occhi di Nebras
Etiope, 18 anni, in fuga dalla fame. Venduta, stuprata e torturata per un anno in Libia. Prima dai trafficanti, poi dai soldati pagati dall’Italia. Il racconto durissimo raccolto da uno scrittore. «Quando ci hanno consegnato alla polizia ho pensato di essere finalmente salva. Invece mi hanno chiusa in una camera e mi hanno violentata anche loro.  Così decisi di uccidermi»

DI GIUSEPPE CATOZZELLA

Ho fatto brutti sogni stanotte e ho continuato a pensare a tutte le Nebras e i Nebras del mondo.

Ho chiesto di leggere questo articolo ad alcune persone e mi hanno risposto, “no, so già cosa aspettarmi dal titolo […]
Sì capisco che ti sconvolge, ma lì è così, ormai c’è l’Anarchia.”

Siamo così assuefatti da queste storie, così abituati a fare una selezione delle cose per cui arrabbiarci.

Nebras fissa il muro a causa del suo trauma.
Noi dobbiamo guardare e vedere Nebras.

Sapere che esiste e non accettare che succeda ancora.

Guarda il video di UNHCR

 

chi ha visto Nebras?

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.